Home

    Che cosa sono gli antibiotici?

    Gli antibiotici sono medicamenti che uccidono i batteri o ne inibiscono la crescita. Sono quindi un importante strumento medico nella lotta contro le malattie batteriche nell’uomo e negli animali.

    Gli antibiotici sono medicamenti che uccidono i batteri o ne inibiscono la crescita. Sono quindi un importante strumento medico nella lotta contro le malattie batteriche nell’uomo e negli animali. Gli antibiotici sono impiegati contro le infezioni batteriche, come le setticemie o le polmoniti. In presenza di un sistema immunitario indebolito, gli antibiotici possono essere prescritti anche a scopo preventivo per proteggere dalle infezioni.

    Esistono varie classi di antibiotici con diversi meccanismi di azione. Ogni classe attacca i batteri in un modo specifico. Alcuni antibiotici, ad esempio, impediscono la sintesi della parete cellulare dei batteri. Altri bloccano la trasmissione dell’informazione genetica in fase di moltiplicazione. I batteri possono adattarsi agli antibiotici e diventarne resistenti, ossia insensibili, con la conseguenza che gli antibiotici perdono la loro efficacia.

    Per saperne di più

    Assumere gli antibiotici esattamente come da prescrizione

    Un’assunzione scorretta può causare lo sviluppo di resistenze. Contro i batteri resistenti gli antibiotici usati precedentemente non sono più efficaci. […]

    Un’assunzione scorretta può causare lo sviluppo di resistenze. Contro i batteri resistenti gli antibiotici usati precedentemente non sono più efficaci. Per questo motivo, il trattamento delle malattie infettive diventa più difficile o, in alcuni casi, del tutto impossibile. Attenersi esattamente alla posologia e alla durata del trattamento prescritte dal medico. Il dosaggio prescritto individualmente garantisce l’efficacia ottimale dell’antibiotico. Non interrompere precocemente il trattamento, anche se dopo pochi giorni ci si sente meglio…Per saperne di più

    Per saperne di più

    Restituire le confezioni iniziate

    Non smaltire le confezioni iniziate nei rifiuti domestici e fare in modo che non siano disperse nell’ambiente (per es. nelle […]

    Non smaltire le confezioni iniziate nei rifiuti domestici e fare in modo che non siano disperse nell’ambiente (per es. nelle acque di scarico). Non conservare gli antibiotici per utilizzarli per altre malattie.

    Per saperne di più: ufsp

    Per saperne di più

    Sempre informati con la newsletter

    La Confederazione pubblica una newsletter per informare regolarmente sul corrente stato dell’attuazione della Strategia svizzera contro le resistenze agli antibiotici StAR.

    La Confederazione pubblica una newsletter per informare regolarmente sul corrente stato dell’attuazione della Strategia svizzera contro le resistenze agli antibiotici StAR.

    Iscriversi subito

     

    Per saperne di più

    IDA: nuove soluzioni per le acque di scarico degli ospedali

    In caso di sovraccarico delle canalizzazioni a seguito di forti piogge, una parte delle acque di scarico non depurate finisce nelle acque naturali, portando con sé batteri resistenti agli antibiotici.

    In caso di sovraccarico delle canalizzazioni a seguito di forti piogge, una parte delle acque di scarico non depurate finisce nelle acque naturali, portando con sé batteri resistenti agli antibiotici. Ciò deve essere evitato soprattutto quando si tratta di acque di scarico degli ospedali. Bisogna dunque migliorare l’interazione tra impianti di depurazione delle acque (IDA) e canalizzazioni.

    Link alla: Articolo specialistico sulle antibiotico-resistenze nel ciclo dell’acqua (disponibile solo in tedesco) (PDF, 735 kB, 15.11.2019)

    Link alla: Riduzione delle antibiotico-resistenze nelle acue natuali (disponibile solo in tedesco e francese) (PDF, 390 kB, 15.11.2019)

    Per saperne di più

    Quiz

    "*" indicates required fields

    Step 1 of 7

    Gli antibiotici uccidono i virus.*
    Questo e…

    Non condividere gli antibiotici con altre persone

    Non condividere con altre persone gli antibiotici che sono stati prescritti individualmente. Il trattamento è stato prescritto personalmente e corrisponde […]

    Non condividere con altre persone gli antibiotici che sono stati prescritti individualmente. Il trattamento è stato prescritto personalmente e corrisponde a un bisogno individuale.

    Per saperne di più: utilizzare antibiotici correttamente

    Per saperne di più: UFSP

    Per saperne di più

    Primi successi nella lotta contro la mastite

    Nel Cantone Ticino è in corso un progetto pilota per eradicare lo Staphylococcus aureus del genotipo B, il germe patogeno responsabile di un’infiammazione contagiosa alle mammelle.

    Nel Cantone Ticino è in corso un progetto pilota per eradicare lo Staphylococcus aureus del genotipo B, il germe patogeno responsabile di un’infiammazione contagiosa alle mammelle. L’obiettivo è di ridurre le infiammazioni alle mammelle e l’uso di antibiotici, migliorare la qualità del latte e abbassare i costi delle cure veterinarie. Dopo un anno e mezzo, i risultati sono promettenti.

    Guardando il video

    Link alla: Rapporto agricolo 2019 sul progetto pilota in Ticino

    Staphylococcus aureus: un agente patogeno

    Maggiori informazioni sul progetto pilota condotto in Ticino

    Per saperne di più

    Rispettare la posologia

    Dimenticare di assumere un antibiotico può protrarre l’infezione e quindi compromettere negativamente la guarigione. Se si manifestano effetti collaterali e […]

    Dimenticare di assumere un antibiotico può protrarre l’infezione e quindi compromettere negativamente la guarigione. Se si manifestano effetti collaterali e per questo motivo s’intende interrompere il trattamento, rivolgersi al proprio medico o farmacista.

    Per saperne di più: utilizzare antibiotici correttamente

    Per saperne di più: UFSP

    Per saperne di più

    I batteri non conoscono confini

    Numerosi batteri possono trasmettersi tra gli esseri umani, gli animali e nell’ambiente – anche i germi resistenti.

    Numerosi batteri possono trasmettersi tra gli esseri umani, gli animali e nell’ambiente – anche i germi resistenti. Il problema dei batteri resistenti agli antibiotici riguarda quindi tutti, indipendentemente dal fatto che un individuo (persona o animale) sia già stato trattato con antibiotici o meno.

    Per saperne di più

    Perché i batteri resistenti sono un problema?

    Gli antibiotici sono un pilastro della medicina moderna. La perdita della loro efficacia genera pesanti ripercussioni sull’uomo e sugli animali…

    Gli antibiotici sono un pilastro della medicina moderna. La perdita della loro efficacia genera pesanti ripercussioni sull’uomo e sugli animali. Basti pensare ai tempi più lunghi per il trattamento di infezioni batteriche da germi resistenti, che in taluni casi risulta addirittura impossibile. Le resistenze possono quindi esporre la medicina umana e veterinaria, nonché il settore agricolo, a costi più ingenti, rendere il decorso della malattia più complicato o addirittura letale. Nemmeno le persone o gli animali che non hanno mai assunto antibiotici in vita loro sono immuni dal rischio di un’infezione da batteri resistenti. In tutto il mondo si registra un forte aumento di tali resistenze – un fenomeno che desta preoccupazione.

    Per saperne di più

    Che bisogna sapere quando si parte per l’estero?

    Ci sono Paesi in cui il problema della resistenza agli antibiotici è più marcato che in Svizzera…

    Ci sono Paesi in cui il problema della resistenza agli antibiotici è più marcato che in Svizzera. Una persona che ritorna da un viaggio all’estero può importare in Svizzera batteri resistenti agli antibiotici, soprattutto se nel corso del soggiorno è stata ospedalizzata. Nel caso in cui dovesse essere ricoverata in clinica o in ospedale nei 12 mesi seguenti il suo rientro, questa persona dovrebbe informare il personale curante della sua ospedalizzazione all’estero. Il rilevamento precoce di eventuali batteri resistenti aiuta a evitare la loro diffusione e facilita il trattamento medico dei pazienti…Per saperne di più

    Per saperne di più

    Anche l’ambiente ne risente

    Il problema delle resistenze agli antibiotici interessa l’ambiente nella sua totalità, ma anche la medicina umana, quella veterinaria, l’agricoltura, la […]

    Il problema delle resistenze agli antibiotici interessa l’ambiente nella sua totalità, ma anche la medicina umana, quella veterinaria, l’agricoltura, la sicurezza alimentare e dell’approvvigionamento alimentare. Le sfide della politica sanitaria, associate alle crescenti resistenze, possono essere affrontate solo in modo congiunto e intersettoriale…

    Per saperne di più

    Per saperne di più

    Come usare gli antibiotici correttamente?

    In caso di dubbio o se non si sa come assumere gli antibiotici, o se ci si è dimenticati di prenderne una dose, contattare il proprio medico o farmacista…

    In caso di dubbio o se non si sa come assumere gli antibiotici, o se ci si è dimenticati di prenderne una dose, contattare il proprio medico o farmacista. Gli antibiotici sono medicamenti (ottenibili solo su ricetta medica) che vengono prescritti per trattare infezioni batteriche o infiammazioni. La decisione di seguire un trattamento o meno viene presa sulla base dei sintomi del paziente oppure degli esami di laboratorio e/o dei test diagnostici. Non tutte le infezioni batteriche richiedono un trattamento antibiotico. Alcune cistiti e otiti, ad esempio, possono essere debellate dalle difese naturali del nostro corpo, senza ricorrere agli antibiotici…Per saperne di più

    Per saperne di più

    Ridurre l’impiego di antibiotici con le vaccinazioni

    Le vaccinazioni permettono ai bambini e agli adulti di proteggersi da diverse infezioni virali e batteriche…

    Le vaccinazioni permettono ai bambini e agli adulti di proteggersi da diverse infezioni virali e batteriche, contribuendo così a ridurre l’impiego di antibiotici e a contenere il rischio che si sviluppino batteri resistenti. In caso di malattie virali sussiste il rischio di infezioni batteriche secondarie. Se vaccinati in tempo, i pazienti a rischio hanno molte meno probabilità di contrarre una malattia infettiva. Con la riduzione delle infezioni primarie e secondarie diminuisce il ricorso agli antibiotici. Le vaccinazioni permettono a queste categorie di pazienti di contenere le possibili complicazioni causate da batteri resistenti già presenti o di recente sviluppo…Per saperne di più

    Per saperne di più